Un modello olistico di diversità, equità e inclusione

Una cultura aziendale improntata alla diversità, l’equità e l’inclusione deve agire su diversi livelli (processi, programmi, policy e strategie di ingaggio) per poter rispondere in maniera chiara alle esigenze di una forza lavoro globale e diversificata dal punto di vista delle identità di genere, economico, generazionale, etnico e delle differenze di livello di istruzione e background sociale e formativo.

Le aziende dovrebbero adottare un modello olistico in materia di diversità, equità e inclusione capace di coinvolgere tutti i processi aziendali, basandosi su strategie interne (quello che facciamo per i nostri dipendenti) ma anche esterne (coinvolgendo quindi tutti gli stakeholder, governi, collettività, clienti e fornitori) in linea con il purpose aziendale che dovrebbe puntare a creare una società più aperta, inclusiva e diversificata.