MMGPI 2016 Country Report | Mercer

MMGPI 2016 Country Report | Mercer

Italia

Sistema pensionistico italiano promosso con valori superiori alla media per adeguatezza, nella media per integrità, ma ancora una volta all’ultimo posto in termini di sostenibilità. Sono questi i principali elementi relativi all’Italia che emergono dall'ottava edizione del Mercer Melbourne Global Pension Index (MMGPI), la più completa indagine globale sui sistemi pensionistici, condotta su 27 paesi da Mercer e dall’Australian Centre for Financial Studies (ACFS). Lo studio colloca il nostro Paese al 19° posto della classifica (era al 20° lo scorso anno), subito dopo l'Austria.

Il MMGPI individua possibili aree di riforma nei Paesi per garantire l’adeguatezza dei benefici pensionistici erogati, la loro sostenibilità e una migliorata fiducia nel sistema previdenziale. A parere di Mercer, le sfide per i decisori istituzionali italiani sul sistema previdenziale includono la necessità di:

  • Aumentare la copertura del sistema pensionistico privato, sia in termini di partecipazione che di asset investiti a disposizione per pagare le prestazioni nel futuro, per garantire un elevato tasso di sostituzione tra reddito da lavoro e reddito da pensione;
  • Ridurre l’accesso a benefit di natura previdenziale prima del pensionamento;
  • Affrontare il tema del maggiore coinvolgimento nel mondo del lavoro di popolazioni in età prossima all’età pensionabile;
  • Ridurre l’ammontare del debito pubblico, che impatta direttamente sul primo pilastro pensionistico.