aprile 14, 2022

 

Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha adottato il 29 marzo 2022 un Decreto interministeriale che stabilisce le modalità di redazione del rapporto biennale sulla parità di genere. Ai sensi delle modifiche apportate al Codice per le pari opportunità entrate in vigore il 3 dicembre 2021, le aziende con più di 50 dipendenti devono redigere un rapporto biennale che analizza il divario retributivo di genere e altre dimensioni relative alle condizioni del personale maschile e femminile. Il decreto integrale sarà pubblicato a breve. 

 

I punti principali del Decreto interministeriale sulle pari opportunità

 

  • Il rapporto sulle pari opportunità analizza il trattamento retributivo (sia la retribuzione di base che la retribuzione complessiva) e le differenze in termini di benefit; la situazione occupazionale dei lavoratori di ciascun sesso, compresi il numero complessivo di lavoratori e lavoratrici e la distribuzione tra le diverse categorie professionali presenti in azienda; informazioni relative a licenziamenti, assunzioni, formazione, pensionamenti, promozione professionale e percorsi di carriera; informazioni sui processi di assunzione e onboarding; equilibrio vita-lavoro; politiche sulla diversità e l’inclusione.
 
  • Il datore di lavoro deve redigere il rapporto sulla base dei dati 2020-2021 entro e non oltre il 30 settembre 2022. Il Ministero verificherà l’avvenuta presentazione dei rapporti e provvederà a pubblicarli sul portale del Ministero. La data di pubblicazione per gli anni successivi sarà invece il 30 aprile, allo scadere di ciascun biennio. Le aziende devono trasmettere una copia del rapporto, unitamente alla ricevuta del Ministero, alle rappresentanze sindacali aziendali.
 
  • I Consiglieri Regionali di Parità possono avere accesso ai dati dei rapporti e trasmettere le informazioni alle sedi locali dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, al Consigliere Nazionale di Parità, al Ministero del lavoro e delle politiche sociali, al Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, all’Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT) e al Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro (CNEL).

 

Risorse Mercer di Law & Policy 

 

Nota: Mercer non è una società operante in ambito legale, contabile o medico. I commenti contenuti nel presente articolo non costituiscono pertanto una consulenza legale, fiscale o medica né si sostituiscono ad essa. Il lettore è invitato a consultare un esperto legale, fiscale o medico per ricevere consulenza in tali ambiti.

Valentina Mosca
by Valentina Mosca

Principal, Mercer Career

Mario Distasi
by Mario Distasi

Senior Manager, Mercer Career


Contatta un consulente

Compila il form con i tuoi dati per essere ricontattato

*Campo obbligatorio